Visit Iglesias - Centro storico e le mura
Natura

Centro storico e le mura

Le mura medievali, edificate dai Pisani fra il XIII ed il XIV secolo e modificata dagli Aragonesi, sono tuttora visibili per lunghi tratti costeggiati da sentieri che racchiudono il Centro Storico con i quartieri di Castello, Fontana, S. Chiara e Mezo; la parte meglio conservata è quella settentrionale dove si può ancora vedere il fossato integro e la tipologia costruttiva utilizzata.

La cinta Muraria, era inframmezzata da 20 torri che la esuberavano in altezza garantendone la funzione difensiva.
L’accesso era garantito da quattro porte. Per volere del Conte della Gherardesca fu edificato sul colle del Belvedere il Castello di Salvaterra, la cui sagoma si staglia ancora oggi sullo skyline della città.

All’interno delle mura si estende il centro storico, teatro della vivace vita cittadina: la piazza Lamarmora, dominata dalla statua del Maimone, divinità fenicia, probabilmente legata al culto delle acque, da lì percorrendo via Sarcidano ed il vico Duomo si giunge a Piazza del Municipio.

Qui campeggiano affrontati: l’ottocentesco palazzo di città e la Cattedrale di Santa Chiara unita da una galleria al Palazzo Vescovile, frutto di diversi rifacimenti realizzati fra il 1763 ed il 1782.
Proseguendo su via della Decima , si arriva a via Angioy, dove sorgono le vecchie carceri , oggi archivio storico comunale e luogo di custodia dell’antico Statuto cittadino.

Ritornando sui proprio passi si attraversa via Lamarmora, vivace strada commerciale costeggiata da palazzi in stile Liberty, testimonianza del benessere economico che caratterizzava la città ai primi del ‘900.

Appena fuori le mura Piazza Sella, considerata da tutti gli iglesienti il salotto della città e il magnifico Istituto Minerario ed il suggestivo cimitero monumentale.